Smaltimento usato

Decreto Ministeriale 65/2010:
gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).


 


Ai sensi del Decreto Ministeriale 65/2010, tutti i rivenditori di apparecchiature elettriche ed
elettroniche, indipendentemente dal fatto che siano destinate ad utenti professionali o ai
consumatori, sono tenuti al ritiro gratuito del rifiuto RAEE consegnato, presso i propri punti
vendita, dal Cliente al momento dell'acquisto di una nuova apparecchiatura elettrica o elettronica
equivalente, vale a dire che abbia le stesse funzioni. In ottemperanza al Decreto Ministeriale
65/2010, KYNDES dichiara di esercitare attività di vendita a distanza online e di non avere presso
di sé un centro di raccolta o di raggruppamento, garantendo pertanto la gratuità del trasporto dai
propri locali al punto di raccolta o raggruppamento, previa consegna o spedizione del rifiuto RAEE
a cura e spese del Cliente. Le spese di consegna o spedizione del rifiuto RAEE presso i locali di
KYNDES sono a carico del Cliente. KYNDES provvederà a ritirare gratuitamente il RAEE, a
tenere lo schedario di carico e scarico, a raccogliere le apparecchiature obsolete presso i propri
locali e a garantire il corretto conferimento in impianti autorizzati. È facoltà del Cliente conferire
gratuitamente i propri rifiuti (RAEE) presso la rete dei Centri di Raccolta Comunali sparsi nel
proprio territorio e più vicini al suo domicilio, di cui può consultare l'elenco completo cliccando
sul seguente link: www.unocontrouno.it.

 


Servizio Facchinaggio Ritiro dell'usato
Il servizio prevede il ritiro dell'usato, che deve essere contestuale alla consegna del prodotto
nuovo.
Tale servizio è legato al servizio di consegna al piano. Purtroppo questo tipo di servizio è
previsto solo per alcune località. Lo smaltimento avverrà a cura di KYNDES secondo le
norme vigenti.